Da Miceno a Montebonello

Itinerario 02-PA: DA MICENO A MONTEBONELLO

Località di partenza: Pavullo nel Frignano c/o scuole via G. Marconi (691 m)
Grado di difficoltà: MEDIO (a tratti difficile)
Lunghezza: 23,3 km
Dislivello: salita 793 m - discesa 793 m
Ciclabilità: totale
Quote: min 553 - max 771
Pendenze massime: salita 19,9% - discesa -20,5%

SCARICA LA TRACCIA GPS - SCARICA LA TRACCIA PER GOOGLE EARTH

 mtbappennino

L’itinerario parte dal parcheggio antistante il Polo Scolastico di Pavullo in direzione Polinago, per immettersi, poco dopo sulla destra, su Via Fratelli Bandiera. Dopo un lungo rettilineo asfaltato, all’altezza della località Verzanella, si svolta a destra ancora su asfalto, e quindi si raggiunge poco dopo Casa del Vento. Da qui si prosegue ancora per circa 150 m e prima della successiva borgata si gira a sinistra scendendo per una lunga strada sterrata fino a Rocchetta. Qui si gira sempre a sinistra e si intraprende la leggera salita che porta a Miceno (vale la pena salire alla torre e in seguito fermarsi all’inizio del paese per rifornirsi alla fonte). Da Miceno si scende lungo la SP33 fino alla successiva borgata di Fontana Fredda, dove poco oltre la chiesa, sulla destra, si scende su sterrato intercettando nuovamente la strada all’altezza del Molino Pompei. Superato il ponte sul Fiume Cogorno, si svolta a destra e su sterrato si segue la carreggiata sino ad incrociare nuovamente l’asfalto; lo si supera e si prosegue, mantenendo la destra in corrispondenza della piccola abitazione che si incontra poco dopo. Dopo circa 1 km si rincontra nuovamente l’asfalto in corrispondenza di un piccolo gruppo di case (Cà Tondera); le si attraversa tenendo la sinistra e si prosegue nuovamente su sterrato; si supera un fossato e si prosegue su falsopiano fino ad immettersi su una nuova carreggiata che, a destra, ci porta ad una abitazione (B&B Cà del Mugnaio) da dove, su asfalto, comincia una lunga e ripidissima salita. Al termine della salita, all’altezza della Cooperativa Casearia del Frignano, ci si immette sulla strada, sempre asfaltata, che porta a Montebonello. Il borgo si trova a circa metà del percorso e permette una piacevole sosta (possibilità di rifornimento acqua alla fontana), magari per una visita della chiesa e della torre. Si riprende il tracciato uscendo dal paese in direzione nord, superando un’abitazione con colonnato sulla facciata, e svoltando quindi a destra su uno sterrato. Dopo un breve tratto in falsopiano, questo comincia a scendere con una serie di tornanti fino ad un torrente (la discesa è bella e assai godevole ma il terreno argilloso ne sconsiglia il passaggio in seguito a giorni di pioggia); lo si supera e si prosegue fino a Casa Filippucci. Qui si intercetta una nuova carreggiata sulla quale ci si immette a sinistra fino a Cà Bonera, da dove, a destra, si risale. La strada dopo poco diviene nuovamente asfaltata e prosegue fino alla località La Berzigala. Qui, prima di intercettare la SS12, si svolta a destra all’incrocio e si scende sino a Cà Rosi; prima della casa, a sinistra, uno sterrato scende fino a un fosso, lo supera e poi risale per poi proseguire fino all’incrocio di una nuova carreggiata presso la località Cà Bertacchini. Qui si gira a destra e si prosegue fino ad intercettare la strada asfaltata che conduce a Montebonello. Da qui altri 100 m e inizia nuovamente, sulla sinistra, lo sterrato che prima in discesa e poi in risalita ci porta a superare Casa Mezzacqui; da qui su strada asfaltata si prosegue e all’incrocio, a destra, si continua sino a un nuovo gruppo di case che si supera mantenendo la sinistra. Ora la strada diventa sterrata: al successivo bivio si svolta a sinistra, e poi ancora a destra per sbucare quindi sulla strada asfaltata in località il Bottegone. Presa la strada verso destra si gira immediatamente a sinistra per raggiungere il ristorante La Staffa; ora il percorso diviene nuovamente sterrato ed una lunga discesa ci porta sino al torrente Cogorno. Lo si supera e su cementata prima e asfalto poi, dopo una breve ma discreta salita ci si immette sulla SS12 che ci riporta a Pavullo. Salire a sinistra su Via Giardini Sud fino al Palazzo Ducale, quindi proseguire per il centro e quindi a destra all’altezza di Piazza C. Battisti.

mtbappennino