Borgo di Semese

Itinerario 05-PA: IL BORGO DI SEMESE

Località di partenza:
Verica c/o piazzale con parcheggio (585 m)
Grado di difficoltà:
MEDIO
Lunghezza:
15,5 km
Dislivello:
salita 696 m - discesa -696 m
Ciclabilità:
totale
Quote:
min 520 - max 795
Pendenze massime:
salita 26,1% - discesa -25,8%

SCARICA LA TRACCIA GPS - SCARICA LA TRACCIA PER GOOGLE EARTH

 mtbappennino

L’itinerario parte dal centro di Verica (piazzale con parcheggio nei pressi del Panificio Verichese) in direzione ovest, immettendosi su un pedonale che in breve porta ad uscire dal paese tra campi e prati erbosi. Si raggiunge quindi la Strada Provinciale 27, da attraversare per proseguire subito a destra sul sentiero che sale e raggiunge nuovamente una strada asfaltata (Via la Frullina). Qui si prende a sinistra e poi a destra per un ripido sentiero in salita che cinge esternamente la borgata di Verica Stazione. Alcuni passaggi tra le case possono risultare stretti e impegnativi, ma assai suggestivi. Dopo aver incrociato e superato una strada asfaltata, se ne raggiunge un’altra, nei pressi dell’abitato di Corogno, sulla quale si gira a sinistra proseguendo per circa 250 metri fino ad entrare nel bellissimo borgo di Monterastello. Mantenendo la sinistra appena entrati si segue la strada che girando a destra cinge tutto il piccolo abitato fino ad addentrarvisi, e qui si svolta secco a sinistra in discesa. Superata un’abitazione ci si immette su una carreggiata con fondo erboso che scende fino a raggiungere una ghiaiata. Qui comincia la lunga salita (fontana con abbeveratoio dopo circa 400 metri) che raggiunge dopo poco la strada asfaltata.
All’incrocio si segue a destra continuando a salire per quasi un chilometro sino ad immettersi sulla strada provinciale. Dopo aver proseguito e superato un paio di tornanti, la strada spiana, e dopo circa 300 metri di rettilineo si prende una mulattiera che in salita si stacca sulla destra. Questa sale rapidamente all’interno di un suggestivo bosco privato di querce e castagni, fino a raggiungere, dopo un breve tratto erboso, l’abitato di Semese. Dominato da un massiccio castello, visibile da tutta la vallata di Verica, il borgo di Semese è uno dei più suggestivi della zona e racchiude alcuni scorci di rara suggestione. Sulla sua piazza erbosa sorge la chiesa tardo rinascimentale di San Giacinto, risalente al 1598 e costruita da Enea Montecuccoli.
L’itinerario prosegue uscendo dalla piazza verso destra e mantenendo quindi la sinistra, lungo una carreggiata che attraversa un altipiano e raggiunge il punto più alto del percorso. Da qui si imbocca verso destra un bellissimo e ripido sentiero single-track, che presenta alcuni passaggi tecnici e molto impegnativi e che tra querce e castagni raggiunge il centro di Castagneto (attraversata la strada asfaltata, prima della chiesa, c’è una fontana).
Si prosegue all’interno del paese, su asfalto e in leggera salita, quindi si supera un sottopassaggio e si prosegue in discesa verso sinistra, su una mulattiera con fondo selciato, fino a raggiungere un incrocio tra sentieri dove si prosegue verso destra fino a raggiungere la carreggiata.
Qui termina la discesa e si prosegue per un tratto in falsopiano fino a raggiungere i tornanti presso cui sorge Villa Bibone, dove ci si immette a sinistra sulla Strada Provinciale, per lasciarla immediatamente 100 metri dopo per la strada ghiaiata che si stacca a destra in salita, e che torna a condurre poco dopo sulla Provinciale. Qui si prende la strada che si diparte alla sinistra del tornante e che scende con tracciato sinuoso fino alla località Madonna dei Boschi. Poco dopo l’edificio che si incontra sulla destra, si sale verso la grande stalla in località Meriggio. Qui la strada si spiana e diventa ghiaiata, proseguendo per un territorio aperto e assai panoramico. Dopo circa 200 metri si svolta bruscamente a destra, lungo la carreggiata in salita, fino a raggiungere una vecchia cava che si attraversa senza particolari difficoltà. Quindi si prosegue in salita per oltre un chilometro per svoltare a sinistra lungo la strada cementata che in ripida discesa attraversa la borgata di Serra dove, superata un’abitazione, si svolta nuovamente a sinistra su strada asfaltata. All’incrocio si svolta a sinistra e dopo 200 metri a destra su carreggiata, tornando quindi a raggiungere Verica.

mtbappennino